Antonio Abbruzzino


Classe '63, cresce in un piccolo paesino della Presila Catanzarese. Dopo la scuola alberghiera, inizia a coltivare la sua passione per la cucina con diverse esperienze in giro per il mondo. Nel 2008, all’improvviso, decide di fermarsi e, insieme a Rosetta sua moglie, apre un piccolo ristorante. Il luogo non sembra molto accreditato: è una scommessa sulla quale nessuno avrebbe mai puntato.

Oggi, grazie soprattutto all’ingresso del figlio Luca in cucina, la scommessa è vinta: il ristorante è diventato una delle tavole più brillanti della Calabria, meta di ospiti gourmet provenienti da tutta Italia e non solo.

Nel 2013 la Guida Michelin assegna una stella ad Antonio.

Il concetto di "Tradizione Calabra e Genio Creativo" è il filo conduttore della Carta, che Antonio e Luca aggiornano e rivoluzionano con il divenire del mercato e delle stagioni.